Concept

ERO-TECA 

 

dal greco ἔρως, Eros - divinità rappresentante l'Amore - figlio di Afrodite, Dea della fecondità, che i Romani adoravano come Venere ♀

e ϑήκη, Teca - scrigno segreto, bottega o officina, luogo di forgiatura di strumenti marziali - rappresentante Marte ♂️

Divinità del Fuoco e della guerra intesa come forza creatrice.

 

Un neologismo? Non ancora, ma lo diventerà.
Un sexy shop? Non lo sarà mai. Perchè è fondamendatale ciò che accade prima di fare l'amore, il gioco della seduzione, l'imprescindibilità dei dettagli e la stimolazione dei sensi, il contatto mentale che unisce due persone attraverso il desiderio di scoprirsi.

“L'attesa del piacere è essa stessa il piacere”

recita un noto spot pubblicitario dall'inconfondibile claim “Red Passion”,  o propriamente il tedesco (!) G. E. Lessing in Minna von Barnhelm, prima donna di una commedia romantica (!!) d'epoca illuminista (!!!).

Un passo indietro dunque rispetto alla libera manifestazione dell'istinto, per soffermarsi ad apprezzare ciò che si ha ancora indosso, il desiderio appunto. O la lingerie.
Un approccio razionale verso un'attitudine tipicamente impulsiva che non intende necessariamente costringere o ritardare il piacere, ma prolungarlo, caricarlo di dettagli e impulsi, di intenzioni nascoste, di indizi che portano alla scoperta di un'intimità sempre nuova e inappagabile, non destinata quindi ad affievolirsi. Il segreto è nel fuoco o meglio nella capacità di accenderlo, di controllarlo ed all'occorrenza di alimentarlo con nuovi stimoli, perchè è quel fuoco a mantenere acceso il desiderio, a risvegliare la fantasia.

Se è vera la dicitura arcaica che “l'abito non fa il monaco”, osiamo rilanciare e potenziare il concetto derivato de “il monaco fa l'abito”, focalizzando l'osservazione sulla personalità, sul portamento, sulla compostezza di chi indossa lingerie (e le sue elaborate forme attuali) anche in contesti quotidiani o alternativi, senza rinunciare all'eleganza, al romanticismo o all'esclusività, senza comprometterne l'effetto ultimo che è quello di stupire, di stuzzicare, di confidare un desiderio. 

Eroteca è il desiderio di mettere a nudo la propria personalità, senza fretta, prendersi il tempo per scoprire attraverso il piacere di coprire: ovvero decontestualizzando definitivamente la lingerie dall'uso occasionale e limitato alla camera da letto, riproponendola come elemento o accessorio caratterizzante l'abbigliamento per donna, come strumento di eleganza e individualità.

“Seduci responsabilmente”.

In un mondo veloce e disinteressato, ossessionato da numeri e miti illusori, prendere coscienza della propria carica erotica ed assumerne il controllo non significa tentare di sedurre a tutti i costi con atteggiamenti spesso riconducibili alla volgarità, al “facile costume”, piacere al maggior numero possibile di individui, banalizzando la persona e la propria immagine.
Significa prima di tutto riscoprire se stessi, riconoscere ed apprezzare la propria individualità, valorizzarla e renderla davvero “esclusiva”, o meglio riservata ad una sola anima, magari quella che hai scelto di amare, con cui condividere - tutto o parte di - Te. Da questo principio e per questo fine ha origine il nostro concetto di erotismo, inteso come arte di seduzione individuale dedicata al consolidamento della coppia e alla continua ricerca/scoperta della propria intimità.

La nostra missione/ossessione è quella di promuovere la complicità attraverso il gioco sano della seduzione entro la coppia, qualunque essa sia, per gli amanti nuovi, per quelli consolidati e, perchè no, per quelli distratti o addormentati dall'inevitabile quotidianità.

 


 

 

Facebook Instagram YouTube Pinterest